A Francoforte Land Rover Discovery SVX, la novità più estrema

 

Land Rover Discovery SVX che debutta al Salone di Francoforte attira lo sguardo. Ad esempio le nuove piastre di protezione, i paraurti con un disegno leggermente diverso dal normale e la scritta SVX sistemata qua e là sulla carrozzeria. Una sigla piccola che però significa una cosa sola: la Land Rover Discovery ha fatto una visita al reparto SVO (Special Vehicle Operation) uscendone modificata sopra e (soprattutto) sotto pelle.

 

Sì perché la novità più grande della Land Rover Discovery SVX è rappresentata dal V8 benzina Supercharged da 525 CV e 625 Nm di coppia. Una potenza inusitata per il SUV inglese che si accompagna a sospensioni modificate, Terrain Response 2 con taratura speciale e Hydraulic Active Roll Control (H-ARC). Si tratta di un sistema in grado di aumentare l'articolazione delle ruote e il controllo della scocca, migliorando così il comportamento in off-road e riducendo il rollio quando si viaggia sull’asfalto. Ci sono poi altre caratteristiche proprie dedicate alla Discovery SVX, come ad esempio occhioni di traino con capacità di 6 tonnellate.

 

La Land Rover Discovery SVX mostra tutti i tipi di personalizzazione estetica disponibili, come ad esempio le luci aggiuntive sul tetto, la tinta Tectonic Grey della carrozzeria, l’abitacolo arricchito dai colori Lunar e Light Oyster con inserti in Rush Orange. Realizzata a mano dagli specialisti del reparto SVO la nuova Land Rover Discovery SVX entrerà in produzione nel corso del 2018.

 

Nessun compromesso per la Land Rover SVW, in questa versione è equipaggiata con un V8 benzina Supercharged da 525 CV e 625 Nm di coppia.